Io ti conosco mascherina… cantavano i Litfiba quasi profetici anni fa. C’era anche chi prendeva in giro chi utilizzava tale strumento per andare a zonzo in città, preoccupato per gli effetti dello smog. Purtroppo di questi tempi invece è assolutamente necessaria a detta degli esperti, per combattere il contagio del virus Covid-19.
Non si discute se abbia o no dei benefici, naturalmente si ci aspetta che sia uno dei tanti metodi per evitare l’infezione, anche se pare come tutto di questa triste storia, che in realtà se ne sappia davvero poco o semplicemente che ogni esperto abbia la sua campana da far suonare. Non vorremmo mai che andasse a finire come con i guanti…

Sta di fatto che la mascherina incominci a dare un po’ fastidio per non dire sui nervi, ed è piuttosto comprensibile vista la stagione attuale. Avere un pezzo di stoffa o di carta che copre naso e bocca a 30 e passa gradi non è piacevole.

A dare un ulteriore spinta sull’odio della mascherina ci ha pensato il Governatore Lombardo Fontana, che con la sua proverbiale lungimiranza ha prorogato fino a metà Luglio l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine. Anche se per sua stessa ammissione i numeri dei contagi e dei ricoveri sono drasticamente calati.

Attenzione è un pensiero che ci può stare, il Virus non sembra del tutto sparito. Visto anche le vicissitudini che ha dovuto subire la Lombardia, (per gravi errori della Regione e del Comune) mettere le mani un pochino avanti pare anche giusto. Solo che…

Insomma ci vorrebbe anche un po’ di coerenza. Che senso ha comandare l’obbligo se poi nelle Regioni limitrofe non vi è questa regola? Voglio dire siamo in una stagione dove il Lombardo medio si sposta anche per soli pochi giorni tra il mare della Liguria e della Romagna o nei laghi del Piemonte, per non parlare della montagna nelle regioni più a nord. Dove l’utilizzo non è obbligatorio. Adesso che i numeri permettono una certa apertura perché non confinare tale obbligo nei luoghi pubblici e nei trasporti?
Nelle giornate più calde è davvero impossibile indossarle con il rischio di non sentirsi bene, se poi chi torna dalla villeggiatura non ne ha fatto uso, tutto questo che senso ha?

È anche vero che mi aspettavo lo stesso consiglio di indossare una sciarpa, se la mascherina desse troppo fastidio…..

Come è vero che mi aspetto un intervento da Palazzo Marino che indica un nuovo “Carnevale Ambrosiano sulle spiagge dell’Idroscalo”…… A parte l’ironia.

Diciamo che un po’ di apertura mentale e logica non guasterebbe in tutta questa Lungimiranza Mascherata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...