Continua la confusione post Covid. Purtroppo nelle ultime ore le dichiarazioni di dietrofront non arrivano da politici in cerca di elettorato o da megalomani complottisti dell’ultima ora.

OMS, ovvero Organizzazione Mondiale Sanità. Massima espressione della linea guida medica mondiale, colei che tra Febbraio e Marzo ha dichiarato lo stato di Pandemia a livello planetario.

Dichiarare la Pandemia non è solo dare atto e valore ad un virus che sta infettando le vite in ogni parte del mondo. Come abbiamo vissuto sulla nostra pelle, dichiarare Pandemia comporta un cambiamento repentino e brutale della vita di tutti i giorni. C’è chi ha cambiato le proprie abitudini, c’è chi si è adattato, ma c’è chi ha perso tanto.Un lavoro ad esempio, in un mondo fatto di precariato e instabilità non è stato semplice mantenere una propria dignità nella società. C’è chi purtroppo ha perso anche molto di più, la vita dei propri cari o la propria, un aspetto che sicuramente non è dovuto al lockdown ma dal virus stesso. Morire da soli però dev’essere stato un’agonia non da poco, sopratutto dopo che ci hanno spiegato che la maggior parte dei trapassati era cosciente di ciò che gli stava accadendo. Per i parenti che non hanno potuto stare accanto ai loro cari non credo sia stato un dolore da meno. In una situazione del genere, dove è coinvolta l’intera popolazione mondiale, una linea guida diretta e affermativa di un organo come l’OMS sarebbe quanto meno dovuta.

Ci siamo lamentati dei politici nostrani e delle continue battaglie tra chiusure e non chiusure, tra le diverse idee che virologi e sapienti medici mettevano sul campo, creando fazioni di pensiero che hanno accentuato la stupidità o semplicemente che hanno aumentato la paura e l’ansia.

L’OMS in due giorni è riuscita a cambiare idea su delle disposizioni che erano state come punti fermi alla lotta al virus. La più leggera è il cambio di pensiero su l’utilizzo dei guanti. Certo che fa un pò ridere come cosa, insomma abbiamo lottato per acquistare almeno un paio di guanti al super mercato o in farmacia, quando era possibile reperire il materiale. Hai fatto usare i guanti per quattro mesi in ogni condizione della classica giornata e ora vieni a dirmi che è più probabile che siano portatori dell’infezione! Posso capire che è un virus nuovo, mai conosciuto prima, ma certe informazioni, cavoli averle prima sarebbe stato d’aiuto. Ci saranno state persone nell’organizzazione che si occupavano di un tale mistero o no? Metterci quattro mesi……

L’ultimo dietro front è un po meno leggero come pensiero. Giusto oggi l’OMS ha rilasciato la dichiarazione forte che l’asintomatico è raramente infettivo verso un suo simile. Cosa???

Cioè l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che un portatore sano del virus non è infettivo o lo è molto raramente verso un’altro soggetto? Porca paletta direbbe mia nonna! Quindi mi state dicendo che chi non ha sintomi non è più pericoloso per la vita altrui, che quindi è più facile tracciare il viaggio del virus conoscendo solamente chi ha avuto i sintomi, ma è una notizia fantastica. Io ricordo la caccia alle streghe per cercare gli eventuali asintomatici che stavano rovinando l’esistenza, va bè almeno è una notizia data alle porte della partenza per le vacanze, non male.

Il problema non è la scoperta o il cambio di rotta, ma sono le tempistiche. Quattro mesi passati a contare i contagi e i morti sono davvero troppi, sopratutto per un organo che non è mai riuscito a dare fermezza al suo ruolo e a dare direttive concise e chiare ai vari Stati nel mondo. Dando carta bianca a varie teorie e supposizioni, mentre le persone cadevano nelle restrizioni del furioso lockdown o nella più semplice morte.

Non sorprendiamoci se poi soggetti come Bolsonaro , Presidente Brasiliano fa la parte dell’infuriato contro l’OMS. Presidente di un Brasile decimato sempre più dal virus, colpito nella sua parte più debole ovvero la povertà che aleggia per la maggior parte della sua popolazione. Uno che ricordiamolo ha detto: “Bisogna prenderlo e morire“. Un Presidente a cui negli ultimi giorni è stato chiesto di fare chiarezza nei numeri, perchè c’è qualcosa di strano nella sua politica contro il virus. Adesso a sua difesa può attaccare l’OMS prendendo la palla a balzo, minacciando di seguire gli Stati Uniti nello staccarsi dall’organizzazione, cercando di sviare il problema su altro. Un giochino già visto un pochino più a Nord…..

Qui non si sta discutendo come si è affrontato un contagio mai visto, un virus nuovo mai conosciuto. Qui si deve affrontare il tema della CHIAREZZA che è andato per conto suo minando la fiducia di una popolazione mondiale che sta cercando di rialzarsi, ma che non ha una guida forte e chiara da chi dovrebbe invece darle consistenza e appoggio. Da chi dovrebbe dare direttive ferme nelle proprie posizioni. Qui sembra che anche gli organi più preparati stiano andando a tentativi per poi rimangiarsi quello che è stato detto con troppa facilità. Questo non condiziona forse la vita di una singola persona?

Ah un ultimo studio dei cervelloni di Havard, è di fare l’amore protetto usando la mascherina. Occhio a dove metterla però…. non si sa mai…. Vabbè al massimo c’è sempre il dietrofront!

2 commenti

  1. La verità è che anche un’organizzazione di fama mondiale come l’OMS sta brancolando nel buio. Motivo per cui i consigli che ci fornisce a volte non sono esattamente tali. Ti ringrazio per la condivisione!😊

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...