Dall’Esilio volontario, alle luci dei riflettori per riprovarci!

Il tempo di festeggiare Luigino, la vittoriosa impresa della Raggi a Roma e benedicendo Appendino a Torino e il “Diba” leva le tende. Volto noto della prima ora del Movimento, quando ancora il nomignolo era “I Grillini” e non i “Pentastellati” decise per amore della causa di mettersi da parte. Il piano era girare il Sud America in camper…. No un momento quello era “Stranamore”. Girare il Sud America in moto! No No calma calma, quello era un’altro ancora e quello era troppo anche per il focoso Diba. Va be sta di fatto che se n’era andato. Finito nel dimenticatoio come succede spesso nel Bel Paese. Diventato scrittore con titoli che ci portano su una certa strada. “Meglio Liberi” e “A testa in su”.

Sinceramente l’impressione è che il suo allontanamento non sia stato così volontario come ci abbiano fatto credere. Probabilmente gli è stato chiesto gentilmente, visto il prospetto del cambiamento di pensiero del movimento al suo interno. Eh già perché tutto si può dire ma sicuramente in “Pentastellati“ a oggi sono più vicini a quello che è un partito e non un movimento. Dove prima c’era il “Vaffanculo” ora ci sono alleanze, poltrone e secondi mandati!

Di Battista è tornato e non le manda a dire. Su questo c’è da considerarlo coerente con il suo personaggio. Le sue affermazioni che fossero sbagliate o giuste, non hanno mai guardato in faccia nessuno. Non lo è stato neanche ieri quando nel suo discorrere sulla situazione attuale del movimento dichiara “Andate a chiedere a chi fa il secondo mandato…” Il riferimento alla triade in passato festeggiata è palese.

C’è da dire che il ritorno del Diba è una manna dal cielo anche per Casaleggio Jr. Il Blog è in ripida picchiata e la piattaforma Rousseau è diventata difficile da gestire. Lo stesso figlio del fondatore ha dichiarato in questi giorni che i 300 euro mensili da versare ormai stanno diventando più o meno in utopia. Comunque non è che si sta parlando di bruscolini… ma questo è un mio pensiero.

Che si prospetti un ritorno anche del “Beppi” anche lui finito nel dimenticatoio …volontario…

Con il ritorno di Diba si sta smuovendo qualcosina , almeno nell’imbarazzo di Crimi e Giggino, Che spingono con una certa insistenza proprio ad utilizzare quella piattaforma che un tempo era segno di democrazia assoluta (mah) sapendo che i seguaci di Alessandro “il tornato” non sono a oggi un numero adeguato. Mentre Casaleggio Jr contento da una parte ma imbarazzato dall’altra non sembra saper cosa fare, sarà interessante seguire la vicenda sopratutto per chi saprà approfittare del momento, io un mezzo giornalista con il suo fido Scanzi non lo vedo male a cavalcare l’onda.

Di certo c’è che Diba è tornato per la Leadership, continuando su quei valori che diedero i natali al movimento. È già entrato in gamba tesa. Dando del vigliacco a Renzi, rassicurando gli italiani che il governo non cadrà, perché il fiorentino alla prova del nove si è sempre tirato indietro!

Un dato oggettivo però c’è, Diba ne dovrà tenere conto. Il movimento aveva si scosso qualche coscienza e cuore, ma di fatto al momento di stringere non c’era molto. Solo diventando un simil partito con accordi e stratagemmi sono arrivati al governo!

Che fare quindi??????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...