SPORTLANDIA

Si vergogni!”

Arrivavi da quel calcio che ancora trasportava strascichi di poesia. Dove il difensore contava più dell attaccante. L avversario non doveva  passare, non poteva passare.

Figlio di quel calcio che faceva rientrare Maradona con i calzettoni bucati, Zico con la maglia strappata. Quel calcio che per Van Basten aveva in programma solo gabbie umane. Perchè l’avversario non doveva passare, non poteva passare.

Cosa avrebbero pensato in quei campi di provincia, cosa avrebbero pensato a Cremona se fosse stato il contrario. Bisogna vincere la serie B, l’anno dopo bisogna salvarsi in serie A.

Quindi Mister? “Quindi ragazzi l’avversario non deve passare, non può passare:”

Missione compiuta!

Cosa succede adesso se non l inaspettato. Il presidente che più di tutti ha fame di vittoria che spende di più per coronare i suoi sogni ti chiama.

“Vieni Gigi la Beneamata è tua.”

Il presidente è sicuro? Guarda là ci sono i dirigenti. Sandrino, Luisito. C’è anche Facchetti. Non riesco nemmeno a guardarli in faccia da quanta gloria hanno sulle spalle di questo club. Chi stanno stringendo tra le mani, cosa stanno portando in trionfo.

No no, non è vero quello … no no, questo è troppo! Io sono Gigi, sono un padre per i miei giocatori, un amico, il loro appiglio. Il loro scudo quando sono persi. 

Sono un uomo semplice e bonaccione.

Quello è RONALDO.

“Gigi, la Beneamata è tua:”

Cosa succede adesso. Hai Ronaldo, hai Recoba e Zamorano. Hai Djorkaeff, Ganz, Branca e Kanu.

Chi sceglierai Gigi.

Facile Presidente Galante, Colonnese e West. Dietro di loro il VECIO. Perchè lo Zio non è da buttare!

Sa perché Presidente? Perchè l’avversario non deve passare, l’avversario non può passare!

Cosa succede adesso. Gigi ha vinto in Europa la coppa Uefa è sua! Il campionato è sfuggito alla coda del campionato. La ferita più profonda in quella partita controversa. Gigi ti sei limitato ad entrare in campo con la palla ancora in gioco, hai indicato quel piccolo uomo. 

“SI VERGOGNI.”

UN PADRE, UN AMICO, UN APPIGLIO E UNO SCUDO!

UN VINCENTE MISTER, GIGI UN VINCENTE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...